Macchie solari: cosa fare?

Le macchie solari (che hanno un colore scuro o un aspetto arrossato) compaiono sulla pelle e sono dovute principalmente alle reazioni che si scatenano sull’epidermide una volta che essa viene sottoposta ad una prolungata esposizione ai raggi solari. Le cause che portano alla comparsa delle macchie solari sono diverse e non di rado gli effetti si rendono visibili subito dopo essersi abbronzati.

Macchie solari: le cause

Le macchie solari dipendono spesso dalla fotodermatite: si tratta di un’infiammazione che viene esasperata dall’esposizione ai raggi solari e che sfocia nella comparsa di piccole vesciche e di chiazze sulla pelle. Le dimensioni variano di molto: si va da pochi millimetri di diametro a una misura paragonabile a quella di una moneta.

Delle consuetudini che riteniamo innocue e che ci accompagnano quotidianamente possono provocare la comparsa delle macchie solari tramite fotodermatite. Prendere il sole dopo aver spruzzato del profumo, dopo aver assunto sostanze diuretiche e/o antinfiammatorie ed ancora antibiotici può causare la comparsa delle macchie. È consigliabile non esporsi ai raggi solari se si è consapevoli di aver tenuto un comportamento ritenuto a rischio.

Un’altra motivazione alla comparsa delle macchie solari potrebbe essere quella di presentare, in determinate zone del corpo, un eccesso di melanina; i pigmenti che permettono al corpo di prendere colore possono talvolta restituire delle antiestetiche macchie irregolari su tutta la superficie del corpo. L’eccesso di melanina può essere dovuto all’invecchiamento o a situazioni di squilibrio ormonale.

Macchie solari: i rimedi

Cosa si può fare per schiarire ed eliminare le macchie solari? Come sempre, la prevenzione è la migliore cura. In presenza di fotodermatite sarebbe meglio evitare l’esposizione al sole per tre giorni. Lo stesso vale per chi ha portato avanti una cura antibiotica: una volta terminato il trattamento dovranno passare almeno quattro giorni prima di poter iniziare a prendere il sole. Per le macchie che già si sono manifestate si possono applicare diversi tipi di creme. Queste dovrebbero garantire una totale scomparsa delle macchie solari nella maggior parte dei casi.

Creme protettive, schiarenti ed esfolianti. Sia prima sia dopo la comparsa delle macchie solari si deve cercare in ogni modo di proteggere la pelle tramite l’applicazione di creme con filtri protettivi ad alta schermatura. Per le macchie da fotodermatite sono ottime le creme a base di acido glicolico (un esfoliante che permette di eliminare le cellule morte) e pomate che contengano ad esempio derivati della vitamina C e che consentano di ottenere un effetto schiarente. L’arbutina e la glucosamina sono i principi attivi delle pomate che invece favoriscono il riassorbimento della malanina in eccesso.

Trattamenti laser. Non tutte le macchie spariscono grazie all’azione delle creme di cui abbiamo parlato. Le macchie più scure derivate da un’infiammazione profonda ed intensa potrebbero rimanere per sempre sulla pelle. Si possono trattare con delle sedute laser, ma non si garantisce in tutti casi una guarigione completa dal fenomeno.

Lascia un commento