Crossfit: lo sport del futuro?

Il Crossfit è lo sport del futuro, senza ombra di dubbio. Se in un primo tempo veniva praticato solo da uomini, al giorno d’oggi sono sempre più le donne che seguono questo innovativo sport.

Un mix affascinante di esercizi per rafforzare i muscoli, incrementare la resistenza fisica ed accellerare il metabolismo: una veloce carrellata di esercizi che richiedono grande concentrazione e determinazione.

Che cos’è e quali sono gli esercizi?

Greg Glassman ha ideato questa disciplina negli anni settanta, anche se fino agli anni novanta non ci sono state molte persone interessate. Quando lo stesso Gassman apre la prima palestra a Santa Cruz – California – nel 1995 il crossfit diventa lo sport più amato e praticato.

Secondo una stima, a oggi ci sono palestre di Crossfit in oltre 71 Paesi nel mondo: una vera e propria conquista.

Nel dettaglio to cross significa “incrociare – mescolare”, per questo motivo la pratica combina un insieme di movimenti eseguiti ad alta intensità, concentrati in pochi minuti e resi ancora più duri dalla pesantezza di alcuni movimenti.

Sono ideali per tonificare tutta la muscolatura: sollevamento pesi, esercizi a corpo libero, allenamento cardiovascolare ma mai ripetuti nello stesso modo, ogni volta combinati in maniera differente.

Il bello del Crossfit è anche questo, ovvero la totale assenza di noia. Nella maggior parte dei casi, le discipline tendono a ripetere sempre lo stesso esercizio, mentre in questo caso ad ogni lezione si ha la sorpresa con qualcosa di nuovo e mai provato, sempre più intenso.

Non solo corpo libero ma anche con ausilio di vogatore, corsa, corda, arrampicata e spostamento di carichi molto pesanti. Andando avanti con il tempo si utilizzeranno inoltre manubri, anelli da ginnastica ed altri accessori per allenamento che riusciranno a completare questo entusiasmante allenamento.

Gli esercizi più praticati sono:

  • Air squat: non è facile all’inizio, ma poi una volta allenati si va avanti tranquillamente. Sono esercizi che vengono eseguiti partendo da una posizione eretta per poi ritrovarsi accovacciati completamente, ritornando in piedi. Sempre velocemente.
  • Pull-up: in questo caso gli esercizi ruotano attorno ad una sbarra orizzontale, fissata in alto. Si parte sempre da una posizione sospesa a braccia tese e poi si porta il mento all’altezza della stessa. Si torna alla posizione iniziale e si ricomincia…ma i piedi non devono toccare terra.
  • Sit-up: gli esercizi in questo caso partono supini, con le spalle ben assicurate a terra. Velocemente si portano le spalle su fianchi e nuovamente si riparte dalla posizione iniziale.

Lascia un commento